Paola Ventrella

tiorba

si laurea in liuto sotto la guida di Franco Pavan, perfezionandosi poi con Massimo Lonardi, Evangelina Mascardi, Hopkinson Smith e Paul O’Dette. Ha suonato per importanti istituzioni e festival in Italia e all’estero, tra cui Grandezze e Meraviglie, Festival di Musica Antica di Urbino, Accademia Filarmonica Romana, Pavia Barocca, Ravello Festival, Monteverdi Festival, Actus Humanus di Danzica, Oude Muziek di Utrecht e Concertgebouw di Amsterdam. Come continuista ha collaborato con l’orchestra Orfeo Futuro, La Lira di Orfeo, Coin du Roi, Cappella Neapolitana, Cappella Santa Teresa dei Maschi e Orchestra del Teatro Regio di Torino e si è esibita con alcune delle più celebri voci del panorama barocco internazionale, tra cui Maria Cristina Kiehr, Emma Kirkby, Roberta Invernizzi e Sara Mingardo. Con la Cappella Neapolitana di Antonio Florio ha registrato per la casa discografica Glossa La Santissima Trinità (2014) e Passione secondo Giovanni (2016) di Gaetano Veneziano.